Wolfgang Von Trips



Lo sfortunato pilota austriaco, nato nel 28, riuscì a debuttare in formula uno poco prima dei trent'anni alla guida della Ferrari, in un periodo poco fortunato per la casa di Maranello, nel 1957 disputò le prime prove del campionato, ritornando al volante della rossa nel gran premio conclusivo del campionato, disputato a Monza, dove ottenne un ottimo terzo posto, a due giri dal vincitore.

Confermato a Maranello per il 1958, stagione tragica per la scomparsa di Musso e Collins, ottenne un altro podio, a Reims, oltre a due piazzamenti a punti a fine stagione, terminando al nono posto assoluto, mentre la stagione successiva fu piuttosto travagliata e si concluse senza alcun punto iridato.
Nel 1960, che corse ancora con la Ferrari (a parte l'ultimo gran premio che disputò con una Cooper) fu estremamente regolare e si piazzò spesso a punti, chiudendo il campionato in settima posizione e confermando di essere un pilota in crescita, impressioni che avrebbe poi confermato l'anno successivo.

Nel 1961 arrivò infatti la consacrazione: la rossa tornò finalmente ad essere competitiva e Von Trips lottò tenacemente con il compagno di squadra Phil Hill per la conquista del titolo, vincendo i gran premi di Olanda e Inghilterra, cogliendo inoltre due secondi e un quarto posto, risultati che lo proiettarono in testa al campionato con due sole prove da disputare. A Monza avvenne la tragedia: a causa di una collisione con Clark nel corso del primo giro alla parabolica, la vettura di Von Trips uscì di strada e finì oltre alle protezioni, nell'incidente perirono il pilota e altre quindici persone, ad oggi è l'incidente più grave della storia della Formula 1, nonchè il primo trasmesso in televisione. La corsa fu conquistata da Phil Hill che conquistò il titolo, mentre la Ferrari disertò in segno di lutto il successivo gran premio a Watkins Glen.

I genitori di Von Trips costruirono ed intitolarono a lui un kartodromo a Kerpen dove, molti anni più tardi, mosse i primi passi Michael Schumacher.

Vittoria di Von Trips al gp d'Olanda





Tributo a Von Trips (video e foto)