Lewis Hamilton

Risultati immagini per lewis hamilton 2008

Lewis Hamilton, considerato tra i più talentuosi piloti dell’era moderna, venne messo sotto contratto da Ron Dennis a soli 12 anni dopo aver ottenuto numerosi successi nel karting, confermando le proprie doti con i titoli di Formula Renault 2000, Euroseries Formula 3 e Gp2. La Mclaren gli offrì la possibilità di debuttare in Formula 1 nel 2007 e subito sbalordì tutti concludendo a podio le prime cinque gare passando in testa il campionato e consolidando la propria leadership con due vittorie consecutive (con tanto di pole position) e altri due podi, prima di uno “zero” in Europa che interruppe la sua serie positiva. Dopo un’altra vittoria in Ungheria ebbe alcuni problemi, tra cui un’incredibile uscita di pista in corsia box in Cina, che permisero ai rivali di recuperare, poi in Brasile, prova conclusiva del mondiale, commise una serie di errori che lo relegarono indietro e favorirono Kimi Raikkonen, campione del mondo per un solo punto su Hamilton e sul suo compagno di squadra Alonso, che rescisse il contratto a fine stagione anche a causa del pessimo rapporto con il giovane inglese, che secondo lo spagnolo era largamente favorito dal team.

Firmato un vantaggiosissimo contratto con la Mclaren fino a tutto il 2012, Lewis si confermò velocissimo ma ancora incline all’errore, nonostante ciò continuò a macinare risultati arrivando in vantaggio su Felipe Massa al decisivo gran premio di Interlagos, nel quale sarebbe stato sufficiente un quinto posto per vincere il campionato. In Brasile a cinque giri dal termine iniziò a piovere e dopo i pit stop Lewis si ritrovò al quinto posto, subendo il sorpasso di Vettel che consegnò virtualmente il titolo al brasiliano della Ferrari, il quale tagliò il traguardo in prima posizione convinto del trionfo, beffato da un decisivo sorpasso di Hamilton su Glock (lento a causa delle gomme da asciutto su pista bagnata) a due curve dal traguardo, situazione che permise all’inglese di diventare campione del mondo a soli 23 anni, 9 mesi e 26 giorni (record poi migliorato da Vettel nel 2010).

Nel 2009 a causa dei cambi regolamentari, la Mclaren (insieme alla Ferrari) partì in ritardo, non avendo iniziato lo sviluppo della monoposto durante l’anno precedente, essendo impegnata nella lotta per il titolo; la prima fase della stagione fu quindi compromessa con alcuni sporadici piazzamenti a punti, mentre il ritorno alla vittoria in Ungheria e Singapore segnò un cambio di passo nel finale di stagione con conclusione del campionato al quinto posto.

Il 2010 iniziò senza troppi acuti ed Hamilton subì la maggiore costanza del nuovo compagno di squadra, il campione in carica Jenson Button, che vinse due gare e con gran regolarità nei piazzamenti si portò in testa al campionato. Hamilton rispose con due vittorie in Turchia e Canada, continuando a proporsi nelle prime posizioni della classifica e trovandosi dopo il gran premio di casa in testa al mondiale con 12 punti di vantaggio su Jenson Button, diretto inseguitore. Dopo un paio di gare meno brillanti arrivò la terza vittoria, in Belgio, che in virtù delle cattive prestazioni dei rivali lo portò ad incrementare il vantaggio, il tutto vanificato da un doppio zero a Monza e Singapore causa due contatti, situazione aggravata da un guaio al cambio a Suzuka che lo costrinse ad un modesto quinto posto, pertanto i due podi in Korea e Abu Dhabi non servirono per rimontare e Hamilton chiuse il campionato al quarto posto alle spalle di Vettel, Alonso e Webber, davanti al compagno Button.

Le due stagioni successive trascorsero tra alti e bassi, con alcune buone prestazioni, sette vittorie e qualche problema di troppo, senza mai riuscire ad entrare realmente nella lotta per il titolo in un’era dominata nettamente dalla Red Bull di Sebastian Vettel. Nel 2013 avvenne il passaggio alla Mercedes e, dopo un’altra stagione terminata al quarto posto, è iniziato un ciclo vincente che ha visto l’inglese tornare in vetta con due mondiali vinti consecutivamente e l’ambizione di continuare a dominare la scena.

La carriera di Lewis dalla gavetta ad oggi


La prima pole, nell'anno del debutto


Il primo mondiale: 2008


I sorpassi di Hamilton