HOME PAGE‎ > ‎CIRCUITI‎ > ‎

Paul Ricard

Il Paul Ricard è situato a Le Castellet, in Francia, ed è caratterizzato da un layout molto veloce con un particolare tratto, la Courbe de Signes, percorso in piena velocità dopo il lunghissimo rettilineo del Mistral; pare tra l'altro che durante i Gran Premi di Francia molti addetti ai lavori presero l'abitudine di darsi appuntamento in prossimità di questa curva per vedere quali piloti l'avessero percorsa in pieno senza decelerare determinando così il pilota più coraggioso: risultò che l'unico pilota che in grado di percorrere la Signes "a tavoletta" durante tutta la percorrenza della curva era Ayrton Senna, nonostante proprio in questo punto del circuito avesse subito precedentemente un pericoloso incidente, fortunatamente senza conseguenze, causa la rottura del motore. 

Nel 1986 il Paul Ricard fu purtroppo teatro della tragedia di Elio De Angelis, uscito di pista durante un test privato della Brabham a causa del distacco dell'alettone posteriore della BT55 con conseguente perdita di stabilità al retrotreno della vettura, che dopo diversi cappottamenti finì contro una barriera e prese fuoco; diversi piloti, tra cui Alan Jones, Nigel Mansell ed Alain Prost, che cercò di estrarre il collega dall'abitacolo nonostante le fiamme, provarono ad intervenire, ma non ci fu nulla da fare e l'inalazione dei fumi risultò fatale al pilota romano. 
A seguito di questo incidente vennero pianificate misure di sicurezza più adeguate durante i test privati, mentre al circuito venne imposta una consistente modifica, con un taglio netto nella parte del Mistral, soluzione utilizzata fino al 1990, edizione dove tra l'altro Prost colse la centesima vittoria per la Ferrari in un Gran Premio iridato, poi il Paul Ricard venne rimpiazzato da Magny Cours ed stato utilizzato principalmente per test, eventi storici o gare di altre categorie.