HOME PAGE‎ > ‎CIRCUITI‎ > ‎

Mont Tremblant



Leo Samson, albergatore di Mont Tremblant appassionato di corse, maturò l'idea di avviare un circuito nei pressi di un impianti sciistico e nel corso degli anni acquistò i terreni dove realizzare l'impianto, principalmente per attirare turisti anche nella stagione estiva e generare posti di lavoro: l'inaugurazione avvenne il 3 agosto 1964, poi il tracciato venne allungato fino a raggiungere i 4.265 metri arrivando ad accogliere il Gran Premio del Canada di Formula nel 1968 e nel 1970 in alternanza con il circuito di Mosport Park. La collocazione poco agevole e i pericoli derivanti da un circuito stretto, sconnesso e con scarse vie di fuga portarono la F1 a tornare definitivamente a Mosport, prima del definitivo trasferimento della sede dell'appuntamento Canadese a Montreal.

Il circuito è caratterizzato da una costante variazione altimetrica: dopo la partenza vi è una veloce curva a destra (Conner) seguita da una destra più stretta (Le Diable,nome del fiume che scorre proprio lì vicino), poi si prosegue con un rapido destra-sinistra (The Esses) seguito da due curve veloci e un breve rettilineo che termina con un curvone a 180° (curva 8) che immette nel rettilineo principale, rallentato da una leggera piega a sinistra posta in cima a un dosso.  A quel punto inizia una parte lenta che porta in un tornantino in cima a una salita e che ridiscende portando nella zona dei box, dove la Paddock Bend immette i concorrenti sul rettilineo del traguardo. 

Il circuito è ancora esistente e dal 2000 proprietà di Lawrence Stroll, padre del pilota Lance nonché ricco imprenditore attivo nel mondo della moda, il quale ha provveduto all'adeguamento dell'impianto ai moderni standard di sicurezza della Federazione Internazionale dell'Automobile, riportando a Mont Tremblant alcune competizioni di rilievo, raduni e competizioni per vetture storiche. 


Layout di Mont Tremblant
Tracciato di Circuito di Mont-Tremblant

VIDEO ONBOARD

Un giro sulla Fw08 in una gara storica