HOME PAGE‎ > ‎CIRCUITI‎ > ‎

Adelaide

Il circuito di Adelaide, un cittadino situato nell'omonima città all'interno del Parco della Vittoria, ha ospitato undici edizioni del Gran Premio d'Australia di Formula 1, dal 1985 al 1995. Subito dopo il via i piloti dovevano affrontare una "S" veloce e pericolosa che immetteva in una serie di curve a 90° "destra-sinistra", seguite da una chicane veloce e da due curve a destra in percorrenza nel tratto più veloce del tracciato, fino ad arrivare all'impegnativo misto finale, creato da una sequenza di curve particolarmente complesse: un mix che rendeva Adelaide decisamente interessante.

La seconda edizione, disputata nel 1986, fu teatro dell'epica vittoria del mondiale di Prost in seguito all'esplosione di uno pneumatico di Mansell e un'improvvisa ma inutile sosta di Piquet, mentre negli anni successivi la Formula 1 arrivò abitualmente alla prova australiana con il titolo già assegnato, anche se non mancarono gare prive di interesse, comprese le due folli edizioni sotto il diluvio nel 1989 e 1991, quest'ultima durata appena 24 minuti, gara di Formula 1 più breve di sempre; nella stessa occasione, in prova, Senna mise a segno l'ultima pole position per una vettura con cambio ad H.

Gli ultimi due Gran Premi disputati ad Adelaide furono particolarmente controversi: nel 1994 il titolo venne assegnato a Michael Schumacher dopo un discusso contatto con Hill, mentre l'anno seguente Hakkinen fu protagonista di un grave incidente da cui riuscì a ristabilirsi dopo un periodo di coma e che gli procurò danni permanenti. Con il trasferimento dell'ormai classico appuntamento australiano a Melbourne, il circuito di Adelaide visse una fase di inattività, poi una versione ridotta divenne dal 1999 teatro della Clipsal 500, una delle più prestigiose gare del campionato australiano turismo.